Visita della memoria a Strasburgo

I ragazzi del triennio hanno partecipato nel mese di maggio al progetto “Alle radici dell’Europa: dalle guerre di confine all’integrazione europea”. Tale progetto, frutto della sinergia tra l’Istituto Istoreco e il Liceo IESS, è stato promosso per fornire agli studenti strumenti ed esperienze per conoscere luoghi ed eventi fondamentali che hanno caratterizzato la storia dell’integrazione europea.

L’attenzione è stata rivolta alle regioni dell’Alsazia e della Lorena, territori a lungo contesi da Francia e Germania tra Ottocento e Novecento, ma anche punto di partenza inaspettato dell’odierna integrazione europea. Attraverso un percorso fatto di lezioni preparatorie, laboratori, visite ai luoghi, testimonianze e momenti di discussione/restituzione, il progetto ha proposto agli studenti una riflessione approfondita sulla storia di questi territori che, se da un lato hanno rappresentato un nodo cruciale e doloroso nella storia dell’Europa contemporanea, dall’altro sono state anche la storia di una difficoltosa riconciliazione fra paesi e culture ostili. Tale progetto ha infatti proposto una riflessione sull’Unione Europea come risposta alle divisioni, alle contrapposizioni e alle discriminazioni e come modello di superamento delle diversità culturali da perseguire nell’unità, pur nelle diversità nazionali.

Particolarmente interessanti sono state le visite a Breisach, primo comune a chiedere la creazione di un’Unione Europea, e al Parlamento Europeo di Strasburgo, città storica di frontiera divenuta la capitale dell’Europa unita.

Condividi su:
  • it